Il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici ha diramato a Gennaio 2019 le “Linee Guida per la identificazione, la qualificazione ed il controllo di
accettazione di compositi fibrorinforzati a matrice inorganica (FRCM) da utilizzarsi per il consolidamento strutturale di costruzioni esistenti”.

Tale norma prevede, sui provini di FRCM, prove di durabilità ambientale, che comprendono prove di invecchiamento artificiale, prove di comportamento alle sollecitazioni termiche, prove cicliche di gelo e disgelo.

FDM fornisce le giuste soluzioni a questi requisiti, con Camere Climatiche per prove ambientali di ogni tipo di materiale, con umidità e temperatura di prova.

Ciascun ciclo consiste di almeno 4 ore a -18 °C, seguite da 12 ore in una camera umida, di umidità relativa non inferiore al 90%; temperatura di 38 °C.