camera-ambientale-portatile

Ecco quì l’ultima e performante camera climatica per prove ambientali portatile che FDM ha realizzato per specifiche esigenze del cliente. È un dispositivo di nuova generazione progettato con materiali e tecnologie innovative, abile a testare i campioni in condizioni atmosferiche estese. Questa versione di camera ambientale in volume ridotto (40C180V25) è un dispositivo di regolazione PID (Proporzionale Integrale Derivativo) che può essere utilizzato per testare condizioni di “stabilità”. In alternativa, può essere equipaggiato con un controller programmabile per la prova ciclica; in questo caso possiamo manipolare la temperatura e l’umidità rendendo la prova molto più dinamica. Il campione può essere facilmente sottoposto a più parametri ambientali con i suoi attributi avanzati.

Abbiamo personalizzato la camera climatica secondo le specifiche fornite dal cliente. Un elemento fondamentale richiesto, è stato di realizzare la camera ambientale in dimensioni più compatte possibile, quindi facile da trasportare per essere impiegata in vari laboratori. La camera climatica per prove ambientali portatile è configurata per un cliente specifico che ci ha richiesto di risolvere una particolare condizione di prova e trasportabilità. Questa camera ambientale è costituita da numerosi vantaggi, che la rendono “unica” rispetto ai suoi “aspetti”. La missione di FDM è stata di poter soddisfare le necessità del cliente, riducendo tutta la tecnologia racchiusa in una camera climatica standard, in un apparecchio compatto e con prestazioni ben più estese.

I vantaggi di questa nuova camera ambientale sono molteplici:

  • Vasto range di condizioni climatiche, con temperature comprese tra -40°C e + 180°C e con umidità relativa variabile dal 30% al 98% e con un intervallo di fluttuazione inferiore a 3.
  • Il materiale utilizzato per fabbricare questo dispositivo è di ultima generazione. La parte esterna è realizzata in “acciaio zincato verniciato bianco” e l’interno è realizzato in “acciaio inox AISI 304”.
  • Il dispositivo è isolato e privo da CFC e HCFC.
  • Il suo interno è costituito da una griglia in acciaio che è removibile e regolabile in altezza secondo necessità.

Si tratta fondamentalmente di una camera ambientale a singolo riparo, con le sue dimensioni interne ed esterne adatte a classificarlo come “portatile” in quanto pesa solo 80 kg.

Dimensioni esterne sono [mm]:

  • Larghezza: 444
  • Profondità – 695
  • Altezza – 690

Dimensioni interne sono [mm]:

  • Larghezza – 300
  • Profondità – 235
  • Altezza – 295

Camera-climatica-portatile-25-litri
Puoi scaricare quì la scheda tecnica completa

Con questo spazio interno molto compatto, può essere sottoposto a qualsiasi campione di volume fino a 25 litri, il che è piuttosto impressionante per quanto riguarda le sue prestazioni climatiche.

I parametri elettrici configurati in questo dispositivo sono i seguenti:

  • Il consumo di energia a 37°C è 0,5 [kWh/h]
  • La tensione capacitiva è di 220/240 V
  • Frequenza di alimentazione di 50 Hz
  • Potenza nominale di 1 kW e tensione nominale (fase) di “1-“
  • Fusibile dell’unità di 16 A

La caratteristica che rende la camera climatica per prove ambientali portatile unica nel suo genere sono le misure di sicurezza prese in considerazione per soddisfare la richiesta dei nostri clienti, è immune da qualsiasi incidente indesiderato che potrebbe verificarsi durante il periodo di prova. Queste misure di sicurezza consistono in:

  • Controller di monitoraggio costante: riduce al minimo la possibilità di sbalzi dei valori di test.
  • Funzione di allarme e sicurezza elevata: in questa funzione, l’allarme audiovisivo si attiva ogni volta che la temperatura diventa troppo “CALDA” per il campione di prova.
  • Dispositivo di sicurezza con reset manuale Classe 1 (DIN 12880).

Riassumendo: è piccola, è portatile e performante. Può essere utilizzata in qualsiasi condizione di test grazie alle sue caratteristiche “dinamiche”. In altre parole, una camera ambientale smart!

Pressa idraulica climatica

Pressa idraulica con camera climatica

Pressa idraulica climatica; modulo climatico accoppiabile a qualsiasi pressa

Se disponi di una pressa idraulica, e hai la necessità di effettuare test a temperature e umidità controllate, FDM ha già la soluzione per te. Ci siamo messi ancora una volta alla prova, progettando un macchinario unico nel suo genere e che consente l’accoppiamento con la vostra attuale pressa.

La camera climatica può essere accoppiata e disaccoppiata alla pressa in maniera semplice e veloce, grazie all’installazione della camera su binari. In questo modo basterà estrarre gli assi della pressa della camera e far scivolare indietro la struttura climatica.

Il progetto è nato con la necessità di un cliente, il quale essendo già in possesso di una pressa idraulica ci ha domandati se fosse stato possibile realizzare un modulo climatico accoppiabile ad essa.

Siamo riusciti quindi a venire incontro alle esigenze economico/qualitative del cliente, realizzando un macchinario custom per test unico ed efficiente.

 

Le principali caratteristiche della pressa idraulica climatica sono:

Range temperatura: -30/+80°C

Variazione temperatura nel tempo: ±0.1..0.5°C

Velocità di raffreddamento/riscaldamento massime: +5/-5 °C/min

 

Altre specifiche:

Sensore temperatura e umidità sono posizionati vicino al campione di prova

Porta di interfaccia RS485

Controllore elettronico esterno con programmatore

Umidità controllata per evitare condensa

Sportello esterno in vetro con illuminazione interna al modulo climatico

Struttura interna ed esterna completamente in acciaio inox

Fori passa cavo in entrambi le pareti laterali

 

La pressa idraulica climatica, può lavorare sia in modalità manuale che automatica attraverso il software già installato sulla pressa, mediante l’interfaccia RS485 e il Controllore elettronico esterno.

 

Altri custom realizzati

REQUISITI: Durante le gare di F1 i piloti sottopongono le automobili ad angoli di curvatura a velocità folli.
In queste situazioni i pneumatici devono garantire aderenza all’asfalto nel modo più efficiente possibile.
L’efficienza diminuisce il consumo dei pneumatici durante la gara.
Per calcolare questa usura e prevenirla, l’azienda leader Bridgestone aveva bisogno di una macchina di automazione solida
per eseguire stress test sui suoi pneumatici di F1.

SOLUZIONE: FDM ha risposto con lo studio e lo sviluppo di una macchina personalizzata con una camera di stress test dotata
di bracci robotici in grado di effettuare il tiraggio sui pneumatici.
Ecco di seguito le altre funzioni: – pressione ciclica / stiramento di diversi campioni di pneumatici in parallelo
– Possibilità di impostare umidità / temperatura all’interno della camera
– Conteggio dei cicli e calcolo della sollecitazione presente in ogni ciclo
– Allarme alla rottura del pneumatico
– Registrazione dei dati durante tutti gli stress test e la produzione di un registro completo

Camera climatica per mantenimento dei topi

camera-climatica-topi

REQUISITI: istituti di ricerca e laboratori hanno di solito bisogno di camere speciali per testare la crescita di piante o animali.
Ma non sempre queste esigenze incontrano la giusta soluzione con prodotti standard. Ad un rivenditore di camere climatiche tedesco
è stato chiesta da un grande laboratorio scientifico una soluzione speciale: una grande camera climatica per la crescita in sicurezza di topi.
Abbiamo molto a cuore la ricerca perchè pensiamo sia il futuro. Così FDM ha risposto a questa richiesta.

SOLUZIONE: FDM ha proposto una speciale camera climatica a controllo automatico. Questa soluzione è stata dotata di gabbie di contenimento per topi,
luci UV e ambiente controllato, nonché:
– cicli di simulazione Notte/Giorno
– Temperatura programmata e umidità
– Porte rimovibili per facilitare le operazioni dei ricercatori
– allarmi impostabili per aiutare a controllare gli effetti dei medicinali nel tempo
– Registrazione dei dati durante tutti i cicli e la produzione di un registro completo