calcestruzzolavoratori

L’edilizia abitativa, così come gli edifici pubblici e le infrastrutture urbane, subiscono l’azione incessante degli agenti atmosferici

Pioggia, vento, neve ma anche sbalzi di temperatura e variazioni del tasso di umidità deteriorano gli edifici delle nostre città. 

Alcuni di questi danni sono immediatamente visibili, altri invece, dovuti a particolari reazioni chimiche, possono passare inosservati fino a che non è troppo tardi.

Per ridurre il rischio di crolli e risparmiare sui costi di riparazione, è bene eseguire dei test mirati sui materiali da costruzione al fine di garantirne la resistenza e la durabilità contro questi processi.

Un processo molto importante da tenere sotto controllo è la carbonatazione.

Che cos’è la carbonatazione?

La carbonatazione è il processo chimico per cui una sostanza, in presenza di anidride carbonica CO2, dà luogo alla formazione di carbonati. 

Su alcuni materiali edili, come la calce o il calcestruzzo semplice, la carbonatazione ha effetti neutri se non positivi. 

Discorso diverso per il calcestruzzo armato, per il quale costituisce la prima causa di deterioramento, andando a innescare la corrosione delle barre di armatura.

L’anidride carbonica presente nell’atmosfera, agendo dagli strati più esterni verso quelli più interni, arriva a intaccare l’armatura in acciaio della struttura, mettendo in pericolo la tenuta dell’intero edificio. 

Il calcestruzzo armato è uno dei materiali edili più comuni nelle nostre città e prevenire il fenomeno della carbonatazione con test mirati è diventato essenziale per garantire la sicurezza degli edifici.

Configuratore Online

Costruisci da zero la tua Camera Climatica con Controllo CO2

Quali fattori causano la carbonatazione dei materiali edili?

Per capire quanto e come la nostra struttura verrà intaccata dalla carbonatazione bisogna tenere conto di due variabili: le condizioni ambientali e le caratteristiche del nostro calcestruzzo.

 

Le condizioni ambientali che influiscono sulla carbonatazione del calcestruzzo sono:

  • Il tasso di umidità
  • La temperatura
  • La concentrazione di CO2 nell’aria

 

Le caratteristiche del calcestruzzo da tenere in considerazione sono:

  • il rapporto acqua/cemento
  • il tipo di cemento
  • la porosità
  • la stagionatura
  • la messa in opera

 

Dall’interazione di queste variabili possiamo prevedere se e quando avverrà un processo di carbonatazione. Ma come fare?

Esegui Test di
Stress Climatico

Scopri la nuova serie di Camere Climatiche con Controllo CO2

Come eseguire i test su materiali edili: la camera climatica con controllo CO2

Per eseguire dei test di carbonatazione su materiali da costruzione è necessario dotarsi di una camera climatica

La camera climatica è uno strumento tecnologico in grado di eseguire test scientifici su una serie di materiali, compresi quelli edili, in un ambiente controllato.

Un macchinario per test climatico permette di riprodurre una vasta gamma di livelli di umidità e sbalzi di temperatura e può, nella maggior parte dei casi,  essere modificato ed equipaggiato per esigenze specifiche. Ad esempio, per eseguire i test climatici su materiali edili, la camera climatica viene dotata di un sistema di immissione di CO2, al fine di simulare l’effetto di questa tipologia di condizione ambientale sul materiale in questione.

La Camera FDM con Controllo CO2

FDM produce e commercializza camere climatiche nel campo dei test su materiali dal 1949.

Le camere FDM con controllo CO2 permettono il controllo di anidride carbonica all'interno dell'armadio di prova, in base alle normative vigenti, come la EN 12390-2.

Il controllo CO2 può essere applicato, con diversa configurazioni, sia a controllori di tipo stillFACE, per temperatura costante, o revoFACE, per cicli automatici di temperatura.

Qualsiasi esigenza tu abbia nel campo dei test su materiali, FDM avrà la giusta soluzione per il tuo requisito

 

 

Hai bisogno del Preventivo o hai domande sul prodotto?

Contattaci per ricevere altre informazioni su questo Prodotto.


Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (0) in /home/xbwraogf/public_html/wp-includes/functions.php on line 4979