A cosa serve una camera per test ambientale?

Una camera per test ambientale è uno spazio chiuso in cui è possibile controllare varie condizioni ambientali come il calore e l’umidità. Alcune camere possono simulare anche la corrosione attraverso l’introduzione di spray salino nella camera.

 

Le dimensioni di queste camere possono variare notevolmente a seconda del prodotto che deve essere testato. Le dimensioni possono variare dai 20 fino a 400.000 litri, che è abbastanza grande da poterci testare un intero camion!

a cosa serve una camera ambientale

Ma a cosa serve una camera per test ambientale? La funzione principale delle camere per prove ambientali, è testare in condizioni climatiche estreme il comportamento dei prodotti che generalmente utilizziamo tutti i giorni. Ad esempio, un’auto che funziona molto bene in climi asciutti può smettere di funzionare in ambienti umidi.

 

Le camere ambientali consentono ai produttori di stressare i loro prodotti in un unico ambiente. È possibile simulare il prodotto in un clima di tipo continentale, quindi di inverni freddi ed estati calde, piuttosto che un clima di tipo mediterraneo concentrato con temperature più elevate. Le camere ambientali correttamente calibrate, possono generare risultati affidabili che riflettono le prestazioni del prodotto nel mondo reale.

 

Quindi, come funzionano le camere per test ambientale? Il principio di funzionamento della camera ambientale è che tutte le condizioni possono essere controllate manualmente attraverso una varietà di processi meccanici. La temperatura è controllata tramite resistenza elettrica per riscaldare o unità di refrigerazione per raffreddare la camera.

 

Per simulare l’effetto corrosivo del mare, invece, viene spruzzata una soluzione salina attraverso un ugello interno alla camera, creando una nebbia sottile che riveste l’intero prodotto. L’umidità nella camera di prova può essere simulata in due modi diversi: tramite evaporazione dell’acqua con una fonte di calore o con la tecnologia ad ultrasuoni.

 

Il vapore acqueo viene solitamente introdotto in una camera di prova tramite un generatore di vapore che riscalda l’acqua e crea vapore. Questo vapore sale verso l’alto della camera ambientale, dove viene nuovamente raffreddato, aumentando l’umidità totale nella camera di prova. Questo metodo è utile perché può generare umidità elevata in camere grandi molto rapidamente. Gli svantaggi sono che si tratta di un processo ad alta intensità energetica che può anche influire sulla temperatura all’interno della camera di prova.

 

Gli umidificatori ad ultrasuoni non fanno affidamento al calore per trasformare l’acqua in vapore. Il vapore acqueo viene creato facendo scorrere l’acqua su un diaframma che vibra a frequenze ultrasoniche. Le goccioline formate da questo metodo sono estremamente sottili e possono evaporare rapidamente nell’aria nella camera di prova. Questa aria umidificata viene quindi trasferita nella camera di prova. Questo sistema utilizzato nelle camere per test climatici FDM è secondo noi il più efficiente.

I principali vantaggi dell’utilizzo della tecnologia ad ultrasuoni sono:

  • Prestazioni maggiori nel produrre umidità
  • Maggiore efficienza energetica
  • Sistema silenzioso durante il funzionamento
  • Funzionamento a freddo, quindi non produce ulteriore calore
  • Produzione immediata dell’umidità

 

Per garantire che i test dei prodotti siano accurati, i produttori devono sapere come calibrare le camere ambientali. La corretta calibrazione delle camere di prova è essenziale per risultati affidabili e coerenti. Le varie camere di prova avranno diversi processi di calibrazione, a seconda di come funzionano le camere ambientali e di quale settore viene utilizzata la camera, quindi è fondamentale contattare il produttore della camera per scoprire quale sia la procedura corretta prima di iniziare il processo di calibrazione.

 

Guida gratuita su come Calibrare una camera climatica

camera-ambientale-portatile

Ecco quì l’ultima e performante camera climatica per prove ambientali portatile che FDM ha realizzato per specifiche esigenze del cliente. È un dispositivo di nuova generazione progettato con materiali e tecnologie innovative, abile a testare i campioni in condizioni atmosferiche estese. Questa versione di camera ambientale in volume ridotto (40C180V25) è un dispositivo di regolazione PID (Proporzionale Integrale Derivativo) che può essere utilizzato per testare condizioni di “stabilità”. In alternativa, può essere equipaggiato con un controller programmabile per la prova ciclica; in questo caso possiamo manipolare la temperatura e l’umidità rendendo la prova molto più dinamica. Il campione può essere facilmente sottoposto a più parametri ambientali con i suoi attributi avanzati.

Abbiamo personalizzato la camera climatica secondo le specifiche fornite dal cliente. Un elemento fondamentale richiesto, è stato di realizzare la camera ambientale in dimensioni più compatte possibile, quindi facile da trasportare per essere impiegata in vari laboratori. La camera climatica per prove ambientali portatile è configurata per un cliente specifico che ci ha richiesto di risolvere una particolare condizione di prova e trasportabilità. Questa camera ambientale è costituita da numerosi vantaggi, che la rendono “unica” rispetto ai suoi “aspetti”. La missione di FDM è stata di poter soddisfare le necessità del cliente, riducendo tutta la tecnologia racchiusa in una camera climatica standard, in un apparecchio compatto e con prestazioni ben più estese.

I vantaggi di questa nuova camera ambientale sono molteplici:

  • Vasto range di condizioni climatiche, con temperature comprese tra -40°C e + 180°C e con umidità relativa variabile dal 30% al 98% e con un intervallo di fluttuazione inferiore a 3.
  • Il materiale utilizzato per fabbricare questo dispositivo è di ultima generazione. La parte esterna è realizzata in “acciaio zincato verniciato bianco” e l’interno è realizzato in “acciaio inox AISI 304”.
  • Il dispositivo è isolato e privo da CFC e HCFC.
  • Il suo interno è costituito da una griglia in acciaio che è removibile e regolabile in altezza secondo necessità.

Si tratta fondamentalmente di una camera ambientale a singolo riparo, con le sue dimensioni interne ed esterne adatte a classificarlo come “portatile” in quanto pesa solo 80 kg.

Dimensioni esterne sono [mm]:

  • Larghezza: 444
  • Profondità – 695
  • Altezza – 690

Dimensioni interne sono [mm]:

  • Larghezza – 300
  • Profondità – 235
  • Altezza – 295

Camera-climatica-portatile-25-litri
Puoi scaricare quì la scheda tecnica completa

Con questo spazio interno molto compatto, può essere sottoposto a qualsiasi campione di volume fino a 25 litri, il che è piuttosto impressionante per quanto riguarda le sue prestazioni climatiche.

I parametri elettrici configurati in questo dispositivo sono i seguenti:

  • Il consumo di energia a 37°C è 0,5 [kWh/h]
  • La tensione capacitiva è di 220/240 V
  • Frequenza di alimentazione di 50 Hz
  • Potenza nominale di 1 kW e tensione nominale (fase) di “1-“
  • Fusibile dell’unità di 16 A

La caratteristica che rende la camera climatica per prove ambientali portatile unica nel suo genere sono le misure di sicurezza prese in considerazione per soddisfare la richiesta dei nostri clienti, è immune da qualsiasi incidente indesiderato che potrebbe verificarsi durante il periodo di prova. Queste misure di sicurezza consistono in:

  • Controller di monitoraggio costante: riduce al minimo la possibilità di sbalzi dei valori di test.
  • Funzione di allarme e sicurezza elevata: in questa funzione, l’allarme audiovisivo si attiva ogni volta che la temperatura diventa troppo “CALDA” per il campione di prova.
  • Dispositivo di sicurezza con reset manuale Classe 1 (DIN 12880).

Riassumendo: è piccola, è portatile e performante. Può essere utilizzata in qualsiasi condizione di test grazie alle sue caratteristiche “dinamiche”. In altre parole, una camera ambientale smart!

Camera ambientale controllata

Camera climatica per test di cicli

Camera ambientale controllata

Camera ambientale controllata

Programma il test con la camera ambientale controllata e la facilità di un touch screen. Un regolatore automatico esegue i migliori cicli di simulazione di temperatura e umidità necessari: test di cemento / calcestruzzo, test dei componenti elettronici, invecchiamento accelerato e altro.

Modelli di camera ambientale controllata :

Camera climatica ciclica
Migliora la tua simulazione di prova e crea l’ambiente ideale con un controllo ciclico di temperatura/umidità
Continua

Camera climatica costante
La migliore simulazione di prova costante con i controlli di stabilità ben avanzati
Continua

Camera di crescita
La soluzione della simulazione di luce con umidità e illuminazione nella stessa camera
Continua

Camera per test di materiali
La soluzione della simulazione per ogni standard specifico è qui. Fornire noi standard e rendiamo l’ambiente perfetto per i tuoi campioni
Continua

camera di stabilità

Camera di stabilità – come determinare la durabilità di un materiale

Studiato per essere un mix ideale di tecnologia e facilità d’uso, la Camera per Camera di stabilità ha lo scopo di identificare gli effetti ambientali definiti su materiali biologici, elettronici e industriali. Sono costruite in modo intelligente per rilevare una vasta gamma di livelli di umidità e sbalzi di temperatura. Tali camere vengono utilizzate in modo efficace nel trovare i minimi risultati nel testing dei materiali. Considerando il suo utilizzo, le camere stabili sono note per essere un contributo utile nello studio delle cellule in biologia. Il controllo della temperatura, richiede sempre prodotti di un livello tecnologico avanzato.

CAMERA PER TEST DI STABILITA’ – SIMULAZIONE di temperatura e umidità

Nota anche come camera climatica costante, trattano cellule la cui temperature deve essere sempre ad un livello adeguato, per permettere di misurare progressi rilevanti. Prodotti diversi hanno necessità di regolazioni di temperature diverse nel tempo, e nessuno ha abbastanza tempo per utilizzare costantemente il sistema di controllo manuale della temperatura. Questa è la ragione per cui temperatura e umidità sono simulate in maniera automatica, grazie ai controllori sviluppati dai produttori delle camera di Stabilità. Infatti, sono progettati per rilevare la specifica temperatura richiesta da un prodotto conservato per mantenerlo in sicurezza. Con una caratteristica così eccellente, queste camere sono squisitamente attrezzate per svolgere brillantemente il loro compito.

APPLICAZIONI DELLE CAMERE DI STABILITA ‘

La strada per l’eccellenza non finisce qui; piuttosto, tali tipi di camere sono anche utilizzate, in materia di test di stabilità per i prodotti deperibili, come le verdure. Come parte del processo di test, è possibile identificare il livello di temperatura desiderata per la coltura. La camera comprende sonde e data logger per la ricezione e trasmissione dei dati. Altresì possono essere collegati alla camera di Stabilità datalogger diversi, quali PC, via RS485 o USB. Tutti i collegamenti sono in versione Plug&Play e permettono un cambio ed utilizzo immediato.

Oltre ad essere programmata per verificare le variazioni di temperatura, le camere di stabilità hanno vari punti di utilizzo. È spesso visto come una parte delle applicazioni farmaceutiche a causa della necessità di conservare farmaci a rispettive temperature. Come noto, ogni farmaco ha il suo livello di temperatura, per questo esistono le camere di stabilità farmaceutica

Sono considerati come la miglior soluzione per preservare le proprietà dei medicinali. Si tratta di un perfetto esempio di tecnologia avanzata che viene utilizzata anche in settori molto diversi come quelli alimentare e cosmetico.

Cosa le rende speciali?

La camera di stabilità si distingue per la capacità di gestione di condizioni ambientali complesse, temperature estreme e livelli di umidità adeguati. In effetti, sono sviluppate per mantenere costanti le condizioni di  temperatura controllata per un intervallo di tempo molto lungo. Il suo compito essenziale è di mantenere il livello di temperatura e umidità e garantire che siano seguiti lungo tutto il ciclo di test. Pensata anche per essere una camera di umidità, è dotata di illuminazione e di sistemi ad anidride carbonica CO2. Infatti, le cellule posizionate nelle camere necessitano di equa distribuzione della temperatura e dell’umidità. Il produttore della camera di stabilità assicura che i meccanismi creati dai loro apparecchi siano funzionanti all’unisono; in modo che anche le aziende farmaceutiche siano in grado di conservare le medicine più a lungo.

 

Le nostre Camere di Stabilità

Camera climatica per mantenimento dei topi

camera-climatica-topi

 

REQUISITI: istituti di ricerca e laboratori hanno di solito bisogno di camere speciali per testare la crescita di piante o animali.
Ma non sempre queste esigenze incontrano la giusta soluzione con prodotti standard. Ad un rivenditore di camere climatiche tedesco
è stato chiesta da un grande laboratorio scientifico una soluzione speciale: una grande camera climatica per la crescita in sicurezza di topi.
Abbiamo molto a cuore la ricerca perchè pensiamo sia il futuro. Così FDM ha risposto a questa richiesta.

SOLUZIONE: FDM ha proposto una speciale camera climatica a controllo automatico. Questa soluzione è stata dotata di gabbie di contenimento per topi,
luci UV e ambiente controllato, nonché:

camera-climatica-topi

– cicli di simulazione Notte/Giorno
– Temperatura programmata e umidità
– Porte rimovibili per facilitare le operazioni dei ricercatori
– allarmi impostabili per aiutare a controllare gli effetti dei medicinali nel tempo
– Registrazione dei dati durante tutti i cicli e la produzione di un registro completo