Cos’è e a Cosa Serve la Mappatura di una Camera Climatica

La mappatura di una camera climatica è un metodo standardizzato atto a:

  • Verificare l’efficacia di regolazione dello strumento 
  • Confrontare le sue performance rispetto ad un'altra apparecchiatura del medesimo tipo

In che cosa consiste questo metodo? 

La mappatura di una camera climatica implica una misura in più punti del volume di prova dello strumento, sia dei parametri di temperatura che di umidità.

La misura avviene a diversi setpoint di lavoro, in base al bisogno specifico di test.

Quando si Effettua una Mappatura di Camera Climatica

Perché viene richiesta una mappatura di camera climatica?

Il requisito si viene a creare su richiesta dell’utente finale, utilizzatore dello strumento, quando deve rispettare determinate regolamentazioni ufficiali per un prodotto o processo specifico.

I campi di applicazione più diffusi per questo tipo di test sono:

  • il settore farmaceutico
  • il settore cosmetico
  • il settore alimentare

Si tratta infatti di casi in cui il produttore deve accertare ad un organismo terzo che i prodotti stoccati nella camera siano stati davvero mantenuti ad una determinata temperatura ed umidità e siano quindi state seguite tutte le regolamentazioni ufficiali relative alla categoria di prodotto in questione.

La mappatura di una camera climatica si basa principalmente sulla norma EN-60068-3-5

Stai cercando la Camera Climatica giusta
per il tuo Test?

Il Team di FDM ti aiuterà ad individuarla in base al test che dovrai eseguire

Esempi di Mappatura di Camera Climatica

Quali sono gli step da seguire per effettuare una mappatura in base alle leggi vigenti?

Generalmente si installano nella camera i sensori per rilevare la misura, in determinati punti definiti dalla normativa.

Il requisito minimo implica l’utilizzo di nove data logger di temperatura e uno di umidità

Una volta avviata la camera la si lascia stabilizzare a determinati setpoint.

Successivamente, si avvia la registrazione delle temperature per un tempo di almeno 30 minuti ed infine si analizzano i dati, estrapolando valori quali:

  • stabilità
  • uniformità
  • gradiente (zona climatica di temperatura)

Lo stesso procedimento può essere realizzato a diversi setpoint: spesso è il tecnico utilizzatore a stabilire questi valori, in base alla normativa in questione ma anche a partire dal proprio specifico bisogno.

All’interno del processo di mappatura, ci sono delle variabili comuni che tutti i laboratori tendono a considerare nel risultato finale, quali:

  • Temperatura ambientale, compresi eventi quali apertura di porte e finestre nel luogo
  • Eventuale presenza di sorgenti di calore ed esposizione ai raggi solari
  • Eventuale presenza di impianti climatizzati
  • Coibentazione del luogo

Un fornitore attento alla cura del risultato finale e del bisogno particolare del cliente, dovrebbe tenere a mente tutte queste variabili nella preparazione di una mappatura di camera climatica.

FDM, a partire dai suoi 70 anni di esperienza nel campo, saprà consigliarti esattamente la soluzione più idonea per il tuo requisito di mappatura.

 

Devi effettuare la Mappatura di Camera Climatica?

Contattaci per ricevere ulteriori informazioni